Qarta Polis

II DOMENICA DI AVVENTO ANNO B

San Massimo di Torino

La Scrittura sempre parla e grida, come sta scritto di Giovanni: Io sono voce di uno che grida nel deserto (Gv 1, 23). Giovanni non gridò soltanto nel tempo in cui annunziava ai farisei il Signore e la sua salvezza; anche oggi grida in mezzo a noi, e la sua voce come tuono scuote il deserto dei nostri peccati. Egli si è addormentato nella morte santa del martirio, ma la sua voce è ancora viva. Dice anche a noi oggi: Preparate la via del Signore, appianate la sua strada (Is 40, 3). Sempre, dunque, la Sacra Scrittura grida e parla.

Giovanni ci ripete oggi lo stesso grido e ci comanda di preparare la via al Signore. Questa via non è tracciata sul terreno, ma sta nella purezza della fede. Il Signore non vuole aprirsi una via sui sentieri della terra, ma nell’intimo dell’anima. Vediamo che via ha aperto al Salvatore Giovanni stesso, lui che dice a noi di preparare al Signore la strada! Egli ha disposto e diretto tutto il percorso della sua via in ordine a Cristo che veniva: lunghi digiuni, umiltà, povertà, verginità. L’evangelista descrivendo tutte queste virtù dice: Giovanni era vestito di peli di cammello, con una cintura di pelle intorno ai fianchi, si cibava di locuste e miele selvatico. Quale umiltà più grande nel profeta che andare coperto di ruvido pelo, disprezzando le morbide vesti? Quale fedeltà più devota che l’essere sempre pronto, con i fianchi cinti, a rendere qualsiasi servizio? C’è astinenza più ammirevole del non tenere in nessun conto le comodità della vita accontentandosi di locuste e miele selvatico? Penso che queste cose, di uso abituale per il profeta, erano esse stesse una profezia. Il precursore di Cristo usava una veste irta di peli di cammello, quasi a significare che Cristo stesso, venendo, si sarebbe rivestito del corpo umano, intessuto di tutta l’asprezza dei nostri peccati. E la cintura di pelle non è una figura di questa fragile carne nostra, che prima della venuta di Cristo era dominata dai vizi, mentre dopo è stata imbrigliata nell’esercizio delle virtù.

Cfr., Discorsi, 88, 1 – 3

Next Post

Previous Post

Leave a Reply

© 2024 Qarta Polis

Disegnato da Giovanni Lenzi