Qarta Polis

XVI DOMENICA TO B

18 luglio 2021

Teofilatto

E si raccolsero gli Apostoli da Gesù, e gli riannunciarono tutte le cose che avevano fatto e insegnato. E disse loro: Venite voi in  disparte, in un luogo solitario, e riposate un po’. … Gli apostoli, dopo avere predicato, si raccolgono da Gesù, affinché anche noi impariamo, qualora siamo mandati per un ministero, a non sottrarci completamente da colui che ci ha mandato o a innalzarci contro di lui, ma riconosciamo che egli è il capo e a lui ritorniamo e gli riferiamo tutto quello che abbiamo insegnato e fatto. Non è infatti sufficiente se insegnamo e non anche operiamo. Inoltre Cristo fa riposare i suoi discepoli affinché coloro che presiedono, affaticandosi nella parola e nell’insegnamento, sappiano che sono degni di riposo e non si impegnino sempre nelle fatiche. D’altra parte si ritira in un luogo deserto per evitare la vana gloria umana; ma neppure in quel luogo può sfuggire a coloro che lo cercano. A tal punto infatti erano attenti che egli non sfuggisse loro da precederli, cioè le folle hanno preceduto gli apostoli, così da andare nel luogo dove Cristo aveva intenzione di riposare. Così anche tu previeni Gesù, non attendere che lui ti chiami: ma corri avanti e di più, precedilo.

E uscito, Gesù vide una folla numerosa e si commosse per loro, perchè erano come pecore senza pastore. … I farisei, essendo lupi rapaci, non nutrivano il popolo, ma lo divoravano; perciò abbandonatili, le turbe si raccolgono da Gesù, il vero pastore, dove egli stesso provvede loro il nutrimento, prima  quello più utile e prezioso, cioè la sua parola, poi anche quello corporale.

 

Cfr. Dal Commento al vangelo di Marco, VI

Next Post

Previous Post

Leave a Reply

© 2021 Qarta Polis

Disegnato da Giovanni Lenzi