Qarta Polis

Audi, benígne Cónditor

Inno del Tempo di Quaresima, ai Vespri
Autore: San Gregorio Magno (?)
Metro: dimetro giambico. ˘ˉ˘ˉ|˘ˉ˘ˉ

Audi, benígne Cónditor,

nostras preces cum flétibus,

sacráta in abstinéntia

fusas quadragenária.

Ascolta, benigno Creatore,

le nostre preghiere effuse, con le lacrime,

nella sacra astinenza

di quaranta giorni.

Scrutátor alme córdium,

infírma tu scis vírium;

ad te revérsis éxhibe

remissiónis grátiam.

Benefico scrutatore dei cuori,

tu conosci la debolezza delle forze;

a noi che ritorniamo a te

accorda la grazia del perdono.

Multum quidem peccávimus,

sed parce confiténtibus,

tuíque laude nóminis

confer medélam lánguidis.

Davvero molto abbiamo peccato,

ma risparmia coloro che confessano,

e, a lode del tuo nome,

offri la cura ai deboli.

Sic corpus extra cónteri

dona per abstinéntiam,

ieiúnet ut mens sóbria

a labe prorsus críminum.

Dona che

il corpo esteriormente si consumi,

per mezzo dell’astinenza,

come la mente sobria

digiuni del tutto dalla macchia dei peccati.

Præsta, beáta Trínitas,

concéde, simplex Unitas,

ut fructuósa sint tuis

hæc parcitátis múnera. Amen.

Ascolta, o Trinità beata,

concedi, o Unità semplice,

che siano fruttuosi per i tuoi,

questi doni di sobrietà. Amen.

Next Post

Previous Post

Leave a Reply

© 2021 Qarta Polis

Disegnato da Giovanni Lenzi